2 settembre 2010

Furoshiki - una borsa di nodi e pieghe







qui trovate un articolo molto dettagliato sui furoshiki (scorrete la pagina).


Volete provare anche voi? allora ecco le tecniche per annodare le stoffe:  
http://furoshiki.com/techniques/

cliccate sul disegno scelto e si aprirà una pagina con le spiegazioni.

7 commenti:

  1. Geniale!! Si può utilizzare l'idea per confezionare dei regali (libri e bottiglie di vino), quanto sarà grande secondo te il tessuto? Un metro quadro?
    Devo fare assolutamente una prova!!

    RispondiElimina
  2. Sì, davvero geniale...

    sotto i video, alla fine, ho messo il link di un sito dove, scritto da qualche parte trovi anche le misure del tessuto occorrente, che possono essere diverse a seconda di ciò che vuoi ottenere...

    le riporto qui:

    small: 45-60 cm
    medium: 70-75 cm
    Large: 90-105 cm
    XLarge: 120-130 cm
    XXLarge:175-230 cm

    Poi, a seconda dei casi può essere preferibile un quadrato, per la borsa di base ad esempio.
    Io ne ho fatta una di lino nero... quella con il nodo che si stringe all'apertura della borsa... bellissima!!

    RispondiElimina
  3. La cosa divertente è che non succederà più di non avere in casa la borsa adatta, di misura, a contenere ciò che serve: basta tenere da parte una serie di tessuti grandi e puoi anche, in una borsa di queste, farci entrare la tenda da campeggio e il sacco a pelo....ahahhaahahh!

    la prima che ho provato a fare era molto capiente e il bello è che neanche si nota finchè non le riempi.
    Poi, in alcuni casi, non sai se ti servirà una borsa in più, durante viaggi, escursioni...
    in questi casi basta portarsi appresso un telo in borsa (o in valigia) e non ti mancherà come trasportare qualsiasi cosa, anche di forme strane e ingombranti.

    RispondiElimina
  4. Ciao, ho letto solo adesso la risposta!!
    Scusa avevo aperto il link ma non avevo notato le misure!!

    Si, l'idea è molto bella, proverò a farla anch'io! :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Maria Teresa,
    immagina anche in quanti modi originali si possono preparare i teli...
    lavorarli nei modi più disparati.

    Postala sul tuo blog appena ne farai una.

    :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Lory. Non avevo ancora pensato a "tornare indietro nel tempo" e leggere i post più vecchi: mi stavo perdendo questa chicca!

    Quasi quasi ci provo subito!
    Smack

    RispondiElimina
  7. Ciao Mem,
    ahahhaah!!... non è difficile in questo caso "tornare indietro nel tempo" vista la giovane età del mio blog.
    A volte mi capita di voler guardare tutto un intero blog ma... è un'impresa se ci sono centinaia di post! allora si può solo tornarci spesso a curiosare...
    Bene, sono contenta che questo post sui Furoshiki ti abbia ispirato qualche bella prova... che conto di poter presto ammirare sul tuo blog!... (chissà cosa t'inventerai!)
    bacioni

    RispondiElimina