16 ottobre 2010

Trapunta Culle












Ciao ragazze!...
vi mostro questa trapunta per lettino che ho cucito più di tre anni fà per fare un regalo.

Non avevo avuto molto tempo per cucirla e trapuntarla e, perciò così di corsa,  non ero riuscita a scattarle nessuna foto!
ma in questi giorni mi hanno fatto una sorpresa, accolta da me con tanto piacere perchè questa è stata la mia prima vera trapunta da principiante (la prima, per la verità, l'avevo progettata ma non cucita: erano tanti quadratini in vari colori che poi ho dato ad una persona per cucirla, visto che io non avevo neppure la macchina da cucire; e poi in seguito ne avevo fatte solo per le bambole).

Non conoscevo nulla delle tecniche patchwork ma poco tempo prima avevo acquistato un libro: 
"Baby Patchwork" di Gianna Valli Berti -  Fabbri.

Lo ammetto, avevo guardato solo le foto. 
Tutto il resto era incomprensibile per me: paper piecing, log cabin, metodo inglese, francese, americano...
top?...taglierina a disco (rotella)... corredata di tappeto sintetico???... squadre trasparenti??...
beh, ma diceva anche:  "è consigliabile avvicinarsi al Patchwork con il materiale generico di cui già si dispone..."
e chi si azzardava?.... io solo con le forbici avrei tagliato! e quelle ce le avevo in varie misure...quindi il primo progetto patchwork non poteva che venirmi bene!
Pensavo "la trapuntatura non sarà difficile... cucire sò cucire e quando mi ci metto d'impegno i punti sono tutti uguali."
Così ho preso spunto dalla copertina con le culle.

L'ho fatta più grande, perchè le culle si sono moltiplicate, era divertente tagliarle di varie sfumature.
Ho utilizzato stoffe d'arredamento per quest'ultime, poi del normale tessuto in cotone per lenzuolini bimbi e un'imbottitura in cotone alta circa 2 cm non di più, tipo la Warm & Natural, ma in falde, che non avevo preso apposta, me l'avevano regalata in un laboratorio di sartoria
Allora pensavo di usarla per imbottire bambole e giocattoli in stoffa
Ne ho ancora qualche pacco e quando questa estate una mia amica (una vera quilter) è venuta a trovarmi mi ha confermato che era proprio uguale a quelle utilizzate per l'imbottitura dei quilt.
Solo che non è di spessore sottile ma si presenta come ovatta faldata.
E non credo che  il suo costo sia come quello della Warm e Natural o della Tuscany in cotone 100%.
Devo ancora cercarla ma prevedo già un prezzo più abbordabile, il chè non sarebbe male.
si lo sò, è in falde e non a fettuccia... 

Comunque, quando ho cucito la trapunta, l'imbottitura l'ho utilizzata così com'era, anche perchè l'idea di trapuntare a macchina non mi aveva neanche sfiorata, nel senso che volevo proprio fare un trapunto a mano, per divertirmi con ago e filo... sapete cosa intendo, no? e davvero, visto lo spessore... il trapunto poteva essere fatto solo "in due tempi".

Ah, dimenticavo la parte più importante, le applicazioni delle culle.
E stato un pò complicato, perchè si trattava di stoffe sfilaccianti (alcune erano pure ricamate e il fili del retro venivano via molto facilmente!)... però che belle!...

Vuoi per lo sfilacciamento, vuoi perchè la mia vecchia adorata macchina da cucire meccanica non faceva il punto festone... e poi chi lo conosceva? figurarsi saperlo qual'è il punto giusto per le applicazioni patchwork.... indi... punto "passato" a volontà! (normale zig zag fitto).

Di solito non rifaccio mai lo stesso lavoro una seconda volta, ma... devo dirvi che qualche mese fa ho cominciato a ritagliare le culle e a mettere da parte alcune stoffe per rifarla.
Credo che, ricordandola, mi sia rimasta la voglia di mettere in pratica quello che ho imparato in questi ultimi due anni riguardo al patchwork.
Potevo trapuntarla di più, fare il punto festone, usare le spille da balia anzicchè fare tutto con il filo da imbastitura, fare molta meno fatica per aggiungere i bordi, scegliere di fare un binding forse...anzicchè chiuderla a sacco...
e poi quanto sono belle le copertine per i lettini dei bimbi!!!
penso anche alla stoffa con i coniglietti che ho preso mesi fà ... 

permettetemi, vi dedico il mio primo 

Happy Quilting!



Copertina Culle


free pattern e tutorial   




16 commenti:

  1. Bellissima Loryan!!! Un bel lavoro che dà soddisfazione!! Scelta dei tessuti deliziosa come sempre, vorrei sapere chi è il tuo spacciatore di tessuti d'arredamento così belli!!
    Mi piace tantissimo, anche il trapunto! Piano piano, capito il meccanismo e soprattutto le potenzialità di un trapunto, siamo spinte a farne un uso diverso e come dire...massiccio!! :)
    Posso chiederti, se è un tuo disegno, di condividere con noi la sagoma della culla? Avrei già un bimbo in viaggio a cui poter fare un quilt!! :)
    Cosa hai usato per tenere le sagome fisse sul tessuto?

    RispondiElimina
  2. No, quando ho preso spunto da quella del libro ho cambiato qualcosa tipo le misure, i bordi e il binding, e anche il ricamo che non c'era, ma la sagoma delle culle è identica.
    Perciò, visto quanto ti è piaciuta ne disegno un'altra e la condivido, ti va?
    Il mio spacciatore di tessuti d'arredamento è in realtà una lei: mette in un cesto tutti i campioni di stoffe (anche di grandi misure) a gruppi di quattro-cinque scampoli e li vende a due euro. Quando vado lì riempio un sacco!!!... e ce ne sono di bellissime.
    Cosa ho usato per tenere le sagome fisse sul tessuto?... dapprima le ho posizionate misurando bene le distanze e poi le ho appuntate con gli spilli, infine le ho imbastite bene per non farle muovere e poi via sotto la macchina da cucire.
    E certo... neppure adesso uso quella roba per incollare la stoffa provvisoriamente... neanche sò come si chiama o non me lo ricordo!

    Oh, che bello che fai un quilt per bimbo anche tu! i quilt per bimbi sono come le caramelle, più ne mangi più ne vorresti!

    RispondiElimina
  3. Decisamente deliziosa. Che bella soddisfazione, vero?
    Per il momento non ci sono fiocchi rosa o azzurri in vista ma i miei cognati hanno iniziato a "pensarci". Aspetto anch'io il disegno e lo tengo caro per quando arriverà il momento giusto.

    Quella roba per incollare temporaneamente le sagome alla stoffa vorrei provarla anch'io ed è già nella lista per i prossimi acquisti. Ma, domanda, si può usare anche per unire i tre strati del sandwich?

    A presto
    Laura

    RispondiElimina
  4. Mem, per fare i tre strati potresti provare la colla spray. Nei negozi trovi quella dell'aurifil. Io ne ho comprata una dal ferramenta sotto casa ad un prezzo molto molto inferiore.
    Sinceramente non mi piace molto, ma ogni tanto capita d'usarla!
    Per l'appliqué esiste la carta termoadesiva, ma non è proprio "temporanea" in quanto il tessuto applicato resta rigido anche dopo i lavaggi.
    Qualcuno usa la colla stick adatta per tessuti, io l'ho utilizzata solo una volta...non posso quindi esprimermi in merito. Ma un giorno vorrei provarla seriamente per capire se può essere un valido aiuto o meno.

    Loryan, se farai un disegno da condividere io lo riprodurrò sicuramente!!

    RispondiElimina
  5. Cara Loryan tutte le volte che entro nel tuo blog per commentare ho l'impressione di trovarmi in un salotto dove incontro altre amiche che conosco( ad es. la mia conterranea M.T.) e scambiarci i ns. punti di vista. Bella la tua prima copertina e il suo racconto dove riesci a farci rivivere, passo passo, la tua prima esperienza con tutte le varie difficoltà!
    Leggendo le varie tappe mi sono detta: ecco non sono l'unica ad aver avuto questi problemi... pure io non conoscevo l'esistenza del tappetino del cutter e delle righe...soltanto con internet e con i blog ho imparato tante cose. Anch'io ho cucito una copertina per un bimbo utilizzando soltanto le forbici e la mia eperienza di cucito, però quando passai al patch senza avere alcuna eperienza in merito, fu una esperienza così complicata che per tanto tempo non ne volli più sapere...Con internet le cose cambiarono e sono "cresciuta" in esperienze, le amiche di blog mi hanno aiutata e continuano ad aiutarmi.Ritornando alle copertine è sempre un piacere farle ed è vero sono come le caramelle, io ne ho fatte diverse e tutte regalate, adesso attendo l'esito di una ecografia di una carissima amica per prepararmi a cucire! Prenderò spunto anche da questa che hai pubblicato! Buon lavoro.( vai a controllare la tua posta...)

    RispondiElimina
  6. Buon pomeriggio ragazze!

    Ciao Mem,
    sì è una soddisfazione, anche perchè ho un debole per il corredino dei bambini, l'arredamento delle camerette, e tante altre cose...
    Per incollare i tre strati del sandwich: a ciò che ha spiegato Maria Teresa, che è stata gentilissima e molto chiara, posso solo aggiungere che ho sentito dire che... qualcuno utilizza la lacca per capelli con buoni risultati.
    Ho intenzione di provarla alla prima occasione che mi si presenterà.

    Ciao Nella, sono felice di averti qui nel mio salotto insieme a tutte le amiche che vengono a trovarmi!
    Ah, ecco, sentire di esperienze simili alla mia mi consola delle lunghe ore passate a torturare me mani usando le forbici per ogni più piccolo pezzetto di stoffa.
    Ci sono segni che non vanno più via, ma non cambierei la mia esperienza con nessun corso bell'e pronto di patchwork o cucito.
    quello che ho imparato soprattutto guardando e rivoltando capi di abbigliamento per capire bene le cuciture e tentare di scoprire i vari passaggi... beh... è stata una bella soddisfazione: tutte le volte che volevo fare qualcosa sono riuscita a scoprirlo, ma è il percorso la cosa più interessante e non solo il risultato, perchè mentre tendi verso qualcosa con tutta la voglia e la passione... spesso accade di scoprire anche tanto altro, cose alle quali non avevi neanche pensato.
    E quel sorriso che ti si stampa in faccia non lo vede nessuno e fa molta tenerezza a noi stesse.

    Insomma, scopro che in un modo o nell’altro una scusa per fare una copertina per bimbo la si trova sempre!
    Sono al lavoro per presentarvi la mia culla /carrozzina!… disegnata e…. Vedrete!!!

    è un grande piacere avervi qui nel mio salotto... accomodatevi, il the arriva tra due minuti :)

    grazie di cuore a tutte…
    Un abbraccio.

    P.S. Nella, e se io fossi più vicina di quel che credi???!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao carissima Loryan,
    mi aggiungo al gruppo un po' in ritardo ma tanto tanto volentieri...
    Mi scorre il tempo mentre leggo con attenzione tutto quanto e' stato fin qui scritto ed e' bello capire che non si e' da soli con i dubbi, l'inesperienza, dei primi tempi e che nel mio caso , mi accompagna anche adesso se devo essere sincera.
    Mi accorgo anche che ci sono tantissime cose che devo ancora imparare, ma anche per me come per tutte voi c'e' tanta tanta passione.
    La cosa piu' bella e' che la mia passione la condivido con mia sorella Alessandra, a cui sono legata tantissimo e di piu'. E' la cosa che mi da' piu' soddisfazione: starcene qui a casa a cucire chiaccherare , scambiarci opinioni sui tessuti e colori...e' lo stare assieme.
    Quello che provo anche girovagando nei blog , qui adesso con voi!
    Mi piacerebbe avere il progettino della tua copertina ( A PROPOSITO BELLISSIMA!), e provare a rifarla..tra pochi mesi nascera' un bimbo o una bimba nella nostra famiglia!!!
    Abbraccio tutte e un bacione a te che ci hai riunite qui a chiaccherare con serenita'.
    A proposito offro i biscotti e grazie per il the.

    Un abbraccio grande
    vania

    RispondiElimina
  8. Vania cara, sei qui anche tu...
    è bello chiaccherare insieme di tutto ciò.
    C'è sempre da imparare, e quando questo avviene attraverso il dialogo con altre persone e non solo trovando informazioni sui libri e internet si può sentire il sentimento di gioia che tutte proviamo nel fare ciò che amiamo.
    Poter poi condividere con una sorella questa passione è una grande occasione di dividere la felicità in due!
    Sono contenta della lieta attesa nella vostra famiglia!... e farò del mio meglio per il progetto che voglio condividere con voi.

    Grazie per gli squisiti biscotti...
    un bacio e un abbraccio grande anche a te
    a presto...

    RispondiElimina
  9. Arrivo tardi per una tazza di te?

    Un grazie a Maria Teresa per la pronta risposta: la carta termo adesiva la uso già per piccoli pezzi di applique. A volte, per fare più in fretta, ho usato anche la colla stick: l'unico accorgimento da adottare è quello di metterla solo nel centro altrimenti l'ago si impiastriccia tutto e non scorre.
    La colla spray la proverò sicuramente: vorrei evitare i chilometri di imbastitura.

    Loryan, la lacca per capelli????? Beh, direi che una piccola prova va fatta.

    Un saluto a tutte e un abbraccio alla padrona di casa

    RispondiElimina
  10. No, Mem!... il thè lo faccio a tutte le ore :)

    utile il suggerimento di mettere la colla stick solo al centro, per via dell'ago che si impiastriccerebbe!...
    io devo ancora provarla la colla e come ho detto anche la lacca.
    oh!... mi sta venendo una voglia matta di fare appliquè...ahahahahahhahh!!!

    grazie Mem, un abbraccio forte

    RispondiElimina
  11. Cara Lory, è proprio vera la sensazione del salotto che sei riuscita a creare con un strumento che nulla ha del calore e della sensibiltà di un essere umano... E rimango sempre stupita nel vedere quanto coraggio hai dentro di te per provare a fare le cose. Mi spiego meglio. Sono riuscita a fare il patchwork dopo tanti anni di imcubazione, e prendere coscienza del fatto che tagliare un tessuto e sbagliare non è poi rovinare il tessuto, anzi ^_^
    Un abbraccio. Lina

    RispondiElimina
  12. Lina, speravo di sentirti :)
    mi piace chiaccherare di questa nostra passione, purtroppo non ho nessuno qui con cui condividerla di presenza, ma... voi mi fate sentire davvero in compagnia!
    E proprio così, Lina: ci vuole coraggio, tanto più con un pezzo di stoffa.
    Noi possiamo farli vivere e se non sarà sempre un ottimo risultato, avremo imparato comunque un sacco di cose.
    grazie per tutto!
    ti abbraccio :)

    RispondiElimina
  13. bello il tuo blog, molto elegante e pacato come mi sembra sai essere tu:)
    Ti seguirò con grande piacere ora che ti ho incontrata:)

    RispondiElimina
  14. ciao Donatella,
    grazie per i tuoi complimenti: mi hanno fatto davvero molto piacere!!...
    Sono contenta di averti tra i miei lettori e spero di riuscire a dare sempre il meglio che posso.
    a presto..

    RispondiElimina
  15. che mani splendide che hai
    complimenti
    ciao

    RispondiElimina
  16. ti ringrazio Rosanna!...
    e Benvenuta!

    Ragazze, stò lavorando alacremente...
    la culletta spero vi piacerà :)
    Ancora qualche giorno e ve la posto.

    Vi abbraccio tutte...

    RispondiElimina