19 marzo 2011

Scrap... senza se e senza ma!



"Tutorial riciclo di piccolissimi pezzetti di stoffa"...
così recitava una recente ricerca fatta da qualcuno su Google e che ho trovato tra i miei Feed.
In parole povere:  una persona ha digitato su Google quella frase ed ha trovato il mio blog.
In particolare è arrivata al post Rag Quilt... riciclando tessuti. Tutorial I parte





Probabilmente, però, cercava qualcosa di più simile a questo:
un modo per riutilizzare pezzetti di stoffa anche molto, molto piccoli!!!
Infatti, è ciò che ho fatto anch'io tempo fà e che non vi avevo ancora mostrato.

Non è un progetto per cucire qualcosa di preciso, non sò se diventerà un oggetto finito...
magari solo un bel pezzo di stoffa "decorata" da usare in futuro come qualsiasi altro tessuto già pronto, ma quel che conta è che, quando ho pensato di "bloccare" tutti quei pezzettini di stoffa che avevo messo da parte in un sacchettino, l'idea è stata di utilizzare una stoffa come base e aggiungere i pezzetti come fossero pennellate di colori da scegliere tra quelli disponibili.

La tecnica per cucirli è solo una cucitura a macchina: il punto mosca, chiamato anche punto piuma (e probabilmente anche in altri modi), un punto molto versatile, che permette di non fare sfilacciare i tessuti e allo stesso tempo è decorativo.
Permette anche qualche errore: se si ripassa anche due volte sullo stesso punto il risultato estetico non ne risente, non sembra un pasticcio.
D'altro canto, penso che per fare lavori del genere bisogna mettere da parte l'idea di voler raggiungere una sorta di perfezione: un approccio un pò strafottente è indispensabile!





Ho dato un andamento circolare, dinamico,  all'applicazione dei pezzetti.

Ciò mi ha ulteriormente ispirato e ho deciso, ad un certo punto, di segnare a matita eventuali sviluppi.
Una composizione astratta e cromaticamente interessante da sperimentare.





Per chi cerca articoli sul riciclo di pezzetti di stoffa, rimando ai seguenti post per un confronto:

Paesaggio con gli scrap (un'altra prova estemporanea)

gli scarti degli scarti (I'm not English)


17 marzo 2011

gnomino verde rosso




E' arrivato uno gnomo portafortuna.
Auguri Italia!!!
Quanta bellezza irradiano i tuoi colori!...riflettono  il debito di riconoscenza per averci donato un luogo adatto alla convivenza.
Tutto quanto vive ha una sua ragion d'essere e concorre all'equilibrio.
Nessuno metta a rischio un "lavoro" durato 150 anni!!!


14 marzo 2011

Grembiulini da cucina per i bambini. Ma non solo... - (Tutorial)

Tessuti di  Migliore.

Non solo per la cucina: anche per giocare.
Non solo per bambini: anche per adulti.
Non solo grembiulini, ma anche due feste e un dolce!


I grembiulini sono utilissimi da fare indossare ai bambini che aiutano in cucina.
E servono anche per giocare!
Questi sono molto facili e veloci da confezionare.

Il modello che vi mostro è per una misura "unica" che va bene dai 3 anni in su!
In ogni caso, possono in futuro essere modificati semplicemente aggiungendo una striscia di tessuto al fondo.
Per dei grembiuli da adulti, invece, basta ingrandire le misure del rettangolo di base e fare in modo che la larghezza della pettorina nella parte superiore (porzione A) sia della misura adatta, così come la larghezza del grembiule nel punto vita (porzione C, cioè da dove iniziano i lacci per legarlo).
Controllare anche la misura dell'altezza della pettorina (porzione B).
(Guardare lo schema proposto nel tutorial).


Il TUTORIAL DEI GREMBIULINI DA CUCINA


Tagliare un rettangolo di stoffa di cm 54 x 72.
Cucire un orlo tutto intorno al perimetro considerando un margine di 3 cm (che è già incluso nella misura data).
Perciò, alla fine il rettangolo misurerà cm 48 x 66.



Piegare sul retro i due lembi superiori e cucire a macchina ribattendo sui bordi.





Fare attenzione a cucire lasciando una parte libera, all'inizio e alla fine della cucitura, per fare passare la fettuccia (acquistata già pronta in merceria).







Infilare la fettucia con l'aiuto di una spilla da balia, iniziando da uno dei due lati della vita.
La lunghezza occorrente della fettuccia sarà di circa m 1,90.



Fare due nodi su ognuno dei due capi della fettuccia.


  visione lato interno

Il grembiulino è pronto!
Questo è il modello base. Troppo facile, vero?
Naturalmente può essere "decorato" in vari modi, molti dei quali vanno pensati prima di cucire l'orlo tutt'intorno.
Una fascia ricamata, o di tessuto in fantasia diversa, oppure una tasca, o delle applicazioni...

SCHEMA GREMBIULINO



Adesso, parliamone un pò: tra qualche giorno è la Festa del Papà.
L'idea per un regalo potrebbe essere quella di confezionare due grembiuli: uno per il bimbo (o la bimba) ed uno per il papà.

Li facciamo decorare ai nostri piccoli per coinvolgerli nella preparazione del regalo (se abbiamo più di un pargolo... più grembiuli per il papà, tanto non ci mettete molto, sono facili! ragion per cui... 2 bimbi = 4 grembiuli da cucire,  3 bimbi = 6 grembiuli, e così via!)...

Per esempio potrebbero fare un disegno su una fascia di tessuto con un pennarello per stoffa, che poi voi applicherete al grembiule poco distante dal bordo inferiore.
Oppure potreste procurarvi dei mini quaderni che intitolerete "le ricette col mio papà" e fare disegnare ai bimbi le prime tre facciate del quaderno che regaleranno, con i loro piatti preferiti, tre fra quelli che amano di più, così papà ci aggiunge la ricetta scritta e si ricorda pure di mettersi ai fornelli, ogni tanto... se non lo fà già di sua iniziativa!

Ovvio, in questo caso urge una tasca, almeno sui grembiuli di papà, per custodire il ricettario.



Vi lascio con un dolce tipico pasquale, da preparare insieme ai vostri bambini.
I Pupi cu l'ova

L'uovo è cotto con il guscio, in modo da poterlo gustare a parte, con l'aggiunta di un pizzico di sale e poi terminare con il dolce, una specie di pasta frolla.

 foto di Sweetcook

Eccone una versione, dal sito Deliziando .

E visto che siamo arrivati al tema "Pasqua" vi ricordo i Coniglietti di Panno che potreste confezionare aggiungendovi delle uova di cioccolato fatte in casa.
Sul sito Torta al Cioccolato le spiegazioni per realizzarle.

A questo punto non mi resta che augurarvi buon lavoro e... buona permanenza in cucina, con i vostri bambini!



8 marzo 2011

Tovagliette neoromantiche


La colazione più chic? Il pranzo più cult?... la cena più cool?
Adesso si fa con queste tovagliette deliziose, tra flower art e design d'arte.
Il risultato è che le creazioni handmade di "piccole artigiane" sono sempre più complementi d'autore.
La passione è fonte d'ispirazione anche per le "sartine", che creano pezzi unici di vero design!



7 marzo 2011

La Fioraia - costume



Fiori.

Ancora di feltro, sì... ma stavolta Rose e in 3D.
L'occasione per imparare a farli (ebbene, sì, era la prima volta) è stata la richiesta di un costume di carnevale,
da parte di una ragazza che voleva travestirsi da fioraia.









 I pezzi del costume:
  • cerchietto per capelli, rivestito di pannolenci e decorato da tre rose applicate
  • camicia bianca
  • colletto staccabile, in pizzo
  • gonna, in tessuto fantasia a fiori, decorata con passamanerie sul fondo
  • scialle in pile di colore bordeaux, decorato sui lati corti con nappine in filato di lana e applicazione di rose sul davanti e chiuso da una spilla.
  • sopragonna/grembiule di velluto color verde a piccoli pois, (legato dietro da un largo nastro bianco a formare un fiocco) decorato anch'esso da una alcune rose sparse applicate sul davanti.

inoltre...
  • un cesto pieno di fiori freschi, da portare al braccio e infine distribuire agli amici.





Non so se recupererò delle foto del costume intero: quando l'ho terminato era notte fonda e non c'è stato tempo per farne.
Poi la mattina seguente sono uscita molto presto e l'ho consegnato.

Però, potrei ovviare con una riproduzione in miniatura, da fare indossare ad una delle mie prossime bambole...