Passa ai contenuti principali

Scrap... senza se e senza ma!



"Tutorial riciclo di piccolissimi pezzetti di stoffa"...
così recitava una recente ricerca fatta da qualcuno su Google e che ho trovato tra i miei Feed.
In parole povere:  una persona ha digitato su Google quella frase ed ha trovato il mio blog.
In particolare è arrivata al post Rag Quilt... riciclando tessuti. Tutorial I parte





Probabilmente, però, cercava qualcosa di più simile a questo:
un modo per riutilizzare pezzetti di stoffa anche molto, molto piccoli!!!
Infatti, è ciò che ho fatto anch'io tempo fà e che non vi avevo ancora mostrato.

Non è un progetto per cucire qualcosa di preciso, non sò se diventerà un oggetto finito...
magari solo un bel pezzo di stoffa "decorata" da usare in futuro come qualsiasi altro tessuto già pronto, ma quel che conta è che, quando ho pensato di "bloccare" tutti quei pezzettini di stoffa che avevo messo da parte in un sacchettino, l'idea è stata di utilizzare una stoffa come base e aggiungere i pezzetti come fossero pennellate di colori da scegliere tra quelli disponibili.

La tecnica per cucirli è solo una cucitura a macchina: il punto mosca, chiamato anche punto piuma (e probabilmente anche in altri modi), un punto molto versatile, che permette di non fare sfilacciare i tessuti e allo stesso tempo è decorativo.
Permette anche qualche errore: se si ripassa anche due volte sullo stesso punto il risultato estetico non ne risente, non sembra un pasticcio.
D'altro canto, penso che per fare lavori del genere bisogna mettere da parte l'idea di voler raggiungere una sorta di perfezione: un approccio un pò strafottente è indispensabile!





Ho dato un andamento circolare, dinamico,  all'applicazione dei pezzetti.

Ciò mi ha ulteriormente ispirato e ho deciso, ad un certo punto, di segnare a matita eventuali sviluppi.
Una composizione astratta e cromaticamente interessante da sperimentare.





Per chi cerca articoli sul riciclo di pezzetti di stoffa, rimando ai seguenti post per un confronto:

Paesaggio con gli scrap (un'altra prova estemporanea)

gli scarti degli scarti (I'm not English)


Commenti

  1. Wow, ma veramente hai cucito quei pezzettini così piccoli? A me manca la pazienza per farlo.

    RispondiElimina
  2. GRAZIEEEEEEEEEE!!!!! Ne ho a migliaia e sicuramente provero' questa super tecnica!!!!!
    Poi ti faro' vedere!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. Hai utilizzato ritagli piccoli che solitamente vengono buttati,in modo originale e bello.La topina non l'ho fatta io,ma l'ho comprata da Ikea per pochissimi euro,lei sponsorizza una mia iniziativa...
    ..io,no brava...
    :-(

    RispondiElimina
  4. Ciao, che bello sei passata a trovarmi, sono io che ringrazio te, sei bravissima e hai le manine d'oro........e poi ho già visto quel gnometto.......M.Grazia

    RispondiElimina
  5. Che bello! Anche io ho la passione dei progetti con i ritagli, specie se piccoli! Ho anche un tag che li raccoglie, fino ad ora ho pubblicato tredici post in merito! Ecco un modo che avevo trovato, e poi... ecco un intero blog dedicato ai ritagli del margine con tanti tutorial!

    http://ilblogdipepe.blogspot.com/2010/07/come-riutilizzare-gli-scarti.html

    http://selvageblog.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Anche a me non piace buttare via neanche il piu' piccolo pezzetto di tessuto e faccio spesso di questi lavori,anche perchè è molto rilassante ed alla fine mi ritrovo ad aver ricreato dei bei quadrati di tessuto variopinto con cui poi faccio delle borsine .Anzi, ti diro', spesso mi dispiace tagliare le stoffe e preferisco approfittare dei "rimasugli"affinchè non vadano sprecati.é un po un riciclo anche questo no?Ti abbraccio
    Gilda
    ps:nel post precedente ci sono due link:ho provato a cercarli ma non risultano.Sono anche andata nel blog di Pepe per vedere come utilizzare gli scarti ma niente,eppure me lo sono rigirato tutto;non è che conosci altri link su come utilizzare gli scarti? Di nuovo ciao
    Gilda

    RispondiElimina
  7. Buongiorno a tutte ragazze!
    Lory, sapendo come sai cucire, io non credo sia solo un problema di pazienza;

    Personalmente, spesso mi sono applicata sui particolari, soprattutto nel disegno.
    A volte non è necessario, ma mi diverto molto.

    Vania, allora devi assolutamente!!!... ci conto!
    :)

    Lilybets, si è vero di solito i pezzetti troppo piccoli vengono buttati, ma... è proprio in quelli che io trovo ispirazione!
    (P.S. tu sei brava, eccome!)

    M.Grazia, quello gnometto non ti è sfuggito!
    Beh, ho intenzione di riprendere a farne e voglio realizzare il tutorial.
    Non sò bene quando, ma è una cosa a cui penso da un pò.

    Pepe, anche tu la passione per i ritagli?
    Ah, sì quel blog l'ho trovato qualche anno fà: confesso che mi aveva ispirato non poco.

    Gilda, è proprio ciò che succede a me.
    Riesco più facilmente ad iniziare lavori che prevedono l'utilizzo dei ritagli che quelli dove bisogna tagliare stoffe di una certa misura.
    Almeno, vorrei aver utilizzato tutti i ritagli che ho in casa, e poi passare a tagliare metri di stoffe.
    Certo, è un modo per non sprecare, ma credo che questa specie di mania, almeno nel mio caso, vada un pò al di là di questo: è come se i pezzetti avessero più fascino rispetto alle stoffe ancora avvolte.
    Non sò... è difficile da spiegare.

    Gilda, parli del commento di Pepe, suppongo.
    A me funzionano i link che ha dato.
    Forse non li hai selezionati bene, prima di incollarli.

    Comunque, ti lascio questo:
    http://bumblebeansinc.blogspot.com/

    Grazie a tutte, ragazze...
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ciao carissima, rimango sempre stupita dalla tua creatività: riesci a dar vita a dei pezzettini di stoffa con il tuo inconfondibile stile!!
    Mi piace molto l'andamento circolare che gli hai dato
    Sono anche curiosa.... se proseguirai che risultato verrà fuori?! Aspetto!!!!!!!!!!!
    Un forte abbraccio
    cathy

    RispondiElimina
  9. Piccoli pezzi colorati per un grande risultato. Vedo che sulla stoffa di base hai fatto uno schizzo: me curiosa!!!
    Sembra un enorme sole colorato che illumina il tuo paesaggio con gli scrap.
    Baci baci

    RispondiElimina
  10. Hi Loryan, thanks for signing up to follow my blog (and for putting a translate button on yours). I've just enjoyed reading your last few posts and I love your scrappy fabric. I've got a big bag of scraps and was going to use them as stuffing for a toy, but you may have changed my mind... Kelly

    RispondiElimina
  11. Non potevo essere più contenta di così! Passa a trovarmi.
    Smack

    RispondiElimina
  12. Bel giorno a tutte ragazze,
    scusatemi sempre per il ritardo delle mie risposte, il periodo un pò frenetico non è ancora passato!

    Ciao Cathy, che bello sentirti!
    Sai che forse hai ragione?... credo che gli scrap mi attirano più delle stoffe intere.
    Almeno finchè ne troverò in giro. Ma penso che non finiranno mai :)
    Un grande abbraccio

    Ciao Mem,
    spero di continuarlo, se nò va a finire che mi riempio di wip!
    Però una cosa l'ho capita: le stoffe che mi piacciono di più sono quelle coloratissime, per intenderci... stile Kaffe Fasset!!!
    Tanti baci

    Ciao Kelly,
    no!!... non usare gli scraps per riempire i giocattoli, ti prego!!
    Sono sicura che troverai facilmente un’ idea per utilizzarli in modo meraviglioso.
    Grazie della visita al mio blog, ho apprezzato molto le tue parole.
    A presto…

    RispondiElimina
  13. Ops!!.... Mem...
    Corro a vedere...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Coniglietto di Panno - Tutorial

Coniglietto di panno Tutorial
Loryan Corona
Manuale di Cucito Creativo  Aprile 2009 – Nuova Edizione 2011


Clicca qui sotto, per guardare o scaricare il tutorial in PDF!
Coniglietto di Panno by LoryanCorona on Scribd

Un coniglietto di stoffa facile da realizzare con questo tutorial gratuito da scaricare e stampare.


Tempo di realizzazione: massimo 1ora e trenta minuti

Adatto a bambini dai tre anni in su.

Questo coniglietto può essere facilmente realizzato in pannolenci di buona qualità, oppure in feltro non troppo spesso, o in pile e stoffe simili, non rigide e leggermente elastiche.

Materiale occorrente:

- Stoffa di panno o similare, nel colore preferito: bianco, marrone, grigio, etc.

- Stoffa di panno (o similare) nel colore rosa-carne per le orecchie.

- Filo in tinta con il panno

- Un pezzo di imbottitura ecologica per imbottire il coniglietto.

- Una “ciocca” di pura lana a fibre intere, per la coda.

- Un paio di “perline” colore rosso-arancio per gli occhi.

- Modello del coniglietto di…

Manuale Tessuti (Conoscere le fibre e i trattamenti)

Ecco un pratico manuale, utile per conoscere le caratteristiche dei diversi tessuti.
Con una descrizione dei simboli, presenti sulle etichette, che riguardano i trattamenti dei capi tessili, sia d'abbigliamento che d'arredamento.
È presente anche una tabella dove sono elencate le abbreviazioni dei nomi dei tessuti.

Potete scaricarlo, cliccando su "Scribd" (sulla barra inferiore del documento, a sinistra), ed anche stamparlo se preferite.
Manuale Tessuti


http://it.wikipedia.org/wiki/Tessuto


Palla di Stoffa con Sonaglio - Tutorial

Palla di Stoffa con Sonaglio




materiali:
- felpa (vari colori) - imbottitura sintetica - un piccolo ovetto di plastica morbida (del tipo di quelli che contengono le sorpresine all’interno delle uova di cioccolata) - piccole biglie, o pietre, o piombini, da inserire all’interno dell’ovetto di plastica - scotch da imballaggio per sigillare bene l’ovetto che costituirà il sonaglio


esecuzione:
Preparare il sonaglio da inserire al centro della palla. Personalmente utilizzo i piombini: ne metto circa 5 all’interno. Applicate lo scotch lungo la linea di chiusura dell’ovetto, in modo che i lavaggi in lavatrice della palla di stoffa non compromettano il funzionamento del sonaglio… facendo entrare dell’acqua!
Fotocopiare il modello dell’ellisse. Potete riportarlo su cartoncino: è più comodo poi da appoggiare sulle stoffe pesanti come la felpa, la ciniglia, ecc. …per disegnarne il motivo. Ritagliate: servono n. 6 forme ellittiche di stoffa.
Cucire fra loro le 6 forme. Per rendere la palla più resistente potete …